Ambiente

Porto / Ambiente

Rispetto ambientale

Sviluppo sostenibile

Molteplici sono gli interventi a livello ambientale attuati, o in corso di realizzazione, da parte dell'ASPO.Secondo gli indirizzi sulla politica ambientale l'ASPO, nella continua ricerca del miglioramento delle proprie prestazioni, sta sviluppando la rete idrica portuale al fine di adeguarla alla vigente normativa di cui al D. Lgs. 152/99.

A tale proposito ha realizzato un progetto definitivo degli scarichi a mare di acque reflue provenienti dai piazzali di proprietà aziendale ed in concessione. Tale opera prevede la creazione di un sistema di trattamento che operi sull'intera portata delle acque metodiche, ossia con la sola modalità in continuo, già ottemperando quindi a quanto previsto dalla norma UNI-EN 858-1. Questo intervento garantirà il più possibile la conservazione dell'ambiente marino.

L'Azienda Speciale, a dimostrazione dell'attenzione verso lo sviluppo sostenibile del territorio, ha provveduto all'acquisto di due tramogge depolverate.

La presenza di tali attrezzature è stata particolarmente apprezzata anche come segnale di sensibilità alle tematiche ambientali, orientata a minimizzare l’impatto delle operazioni portuali.

Iniziative ambientaliste condivise

Mobilità sostenibile

E' stata realizzata un'iniziativa comune fra Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Grecia intesa a promuovere il trasporto marittimo a corto raggio (Short Sea Shipping) e le cosiddette "Autostrade del Mare" in quanto l'incremento dei servizi di trasporto mare- terra riveste un ruolo strategico nella politica di riequilibrio modale dei trasporti.

Lo scopo è quello di contribuire allo sviluppo della mobilità sostenibile tramite il maggior utilizzo delle "Autostrade del Mare" e dello "Short Sea Shipping" (cabotaggio) in quanto gli unici in grado di migliorare sia la viabilità di merci e di passeggeri, sia la nostra vita quotidiana che l'ambiente che ci ospita.

Quindi sia le "Autostrade del Mare" che il "Short Sea Shipping" sono la più importante iniziativa ambientalista ed anche quella più condivisa dalla nuova Europa.